Graziano Campagna e lo sviluppo della Teoria degli Archi Temporali

Nato ad Ariano Irpino nel corso del 1963, Graziano Campagna è il brillante esperto di Finanza autore della Teoria degli Archi Temporali, formula basata sull’impiego di un algoritmo di tendenza, secondo la quale è possibile ottenere un’indicazione affidabile ed in tempo reale dell’orientamento dei Future Dax.

Graziano Campagna trascorre nel suo paese un’infanzia serena, educato dalla madre e fortemente ispirato dal profondo senso civico che muove il padre, Mario Angelo, ad affrontare con coraggio e sacrificio, in qualità di Consigliere Comunale, la lotta all’illegalità e agli abusi della Classe Dirigente tipici degli anni ’70 e ’80. Apprezzato protagonista della vita forense, il padre di Graziano Campagna è famoso anche per la sua collaborazione con i Senatori ed Avvocati Enea e Luigi Franza.

Dai primi passi in finanza alla teoria

Dopo aver completato gli studi classici, Graziano Campagna frequenta Giurisprudenza, ma è nel 1996 che avviene la svolta fondamentale della sua carriera: in questo periodo, infatti, si concretizza il suo ingresso nel mondo della Finanza, contesto nel quale riesce sin da subito a mettersi in luce grazie alla sua grande competenza in materia di calcolo matematico e statistico, che gli permette di gettare le basi per l’ideazione di alcuni innovativi piani di investimento.

E’ in questo contesto che nasce la Teoria degli Archi Temporali, figlia di un’indagine parecchio precisa che si fonda sull’individuazione del rapporto numerico esistente tra i movimenti sviluppati su tre volumi del book e quelli relativi ai lotti tradati. E’ dalle similarità scorte tra questi due elementi che Campagna prende spunto per la definizione di un algoritmo di tendenza che consente di indicare la direzione dei Future Dax in maniera estemporanea ed estremamente attendibile.

E’ una svolta: l’algoritmo inizialmente riesce a garantire una profondità di analisi limitata ai pochi minuti successivi alla sua elaborazione, ma la strada è ormai tracciata e la teoria elaborata da Campagna possiede ancora margini di perfezionamento E’ per questo motivo continua a studiare sui campi applicativi dell’algoritmo, riuscendo in breve tempo ad allargare il suo spettro d’azione ad un arco temporale sempre più esteso.

La conferma dei risultati ottenuti passa successivamente dal paragone tra i dati ottenuti dalle analisi compiute e quelli relativi alle principali serie storiche del mondo della Finanza: anche in questo caso Campagna perviene ad un risultato incoraggiante, che conferma che non esiste alcuna alterazione tra le componenti di variabilità. E’, pertanto, avvalendosi di un meccanismo di pensiero logico e del classico strumento dell’osservazione che si perviene all’elaborazione della Teoria che rappresenta, anche al giorno d’oggi, il fondamento sul quale si sviluppa il modus operandi di tutti i professionisti attivi nel ramo della gestione patrimoniale.

Tutti i dati ottenuti durante le osservazioni compiute da Campagna sono stati ricavati tenendo in viva considerazione anche alcuni aspetti apparentemente trascurabili, come le abitudini ed il modus operandi degli operatori del settore finanziario, la suddivisione dei ruoli in seno ad uno specifico mercato, le peculiarità proprie dell’area geografica oggetto di studio e gli orari di lavoro praticati dai professionisti, con lo scopo di determinare un’analisi riferita a tutti i volumi e a tutti i soggetti coinvolti dall’attività.

La teoria è stata successivamente allargata anche ad altri mercati, come STANDARD & POOR’S 500 index e future, DOW JONES index e future, NASDAQ 100 index e future, con verifiche che hanno coinvolto anche il cross EUR/USD in positivo.